Offri o cerchi lavoro? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





 Dentista
Dentista

Dentista, come si intraprende questa professione

Tra le professioni più ambite e per le quali vi è maggiore richiesta c’è quella del dentista, ossia il dottore specializzato nella cura e nella prevenzione dei problemi dei denti e dell'intero cavo orale. Una professione non facile da intraprendere ed il cui percorso non è semplice da compiere, ma che tuttavia offre, per coloro che la intraprendono, ottime opportunità di lavoro a cui si abbinano lauti guadagni. Come per qualsiasi altro tipo di professione, alla base vi deve essere la passione per questo particolare ambito medico. Andiamo a conoscere, quindi, qual è il percorso che si deve intraprendere per diventare dentista grazie all’ausilio del team di un noto studio dentistico Roma.

Il primo passo per un giovane è ottenere il diploma di maturità di una qualsiasi scuola media superiore. Sebbene ciascuna di queste offra una buona preparazione, naturalmente avere già una certa conoscenza di biologia potrebbe fornire un'ottima base di partenza per affrontare i difficili passi successivi. E tale "base" è offerta maggiormente da un liceo scientifico, piuttosto che da una ragioneria o da un liceo classico.

Passo successivo è l'ammissione ad un corso di laurea di Odontoiatria e Protesi Dentaria. Tuttavia, essendo questi a numero chiuso e quindi limitati negli studenti ammessi, per accedervi si deve superare un test d'ingresso. Quest'ultimo, un quiz a risposta multipla, richiede una considerevole preparazione, in quanto la concorrenza è davvero alta. Una volta superato questo scoglio, per lo studente inizia la carriera universitaria che durerà cinque anni.

In questo percorso universitario, si alterneranno alle classiche lezioni in aula anche importanti ore di tirocinio, da effettuare sempre in ambito accademico oppure in studi medici. Tale tirocinio permette infatti di fare fondamentale esperienza pratica e acquisire anche capacità e competenze. Conclusasi l'esperienza universitaria ed ottenuta la laurea, si può frequentare una scuola di specializzazione o un master di primo o secondo livello. Di queste scuole o master ne esistono diversi, comunque tutti permettono di accrescere ulteriormente la propria preparazione e competenza.

Il percorso post laurea e gli sbocchi lavorativi

Terminata questa fase, il futuro dentista dovrà affrontare l'esame di abilitazione, che permetterà di esercitare la professione. Un esame non semplice da superare e che richiede, anche in questo caso, considerevole preparazione. Superato anche tale ostacolo, non resta che iscriversi all'albo provinciale degli odontoiatri. Per il professionista adesso si aprono le porte del lavoro vero e proprio.

Questo lo si potrà svolgere in strutture pubbliche o private, quindi come un tradizionale dipendente, oppure come libero professionista. Nel caso di un dentista in ambito privato, lo stipendio può partire dai 2.500 euro mensili fino ad arrivare anche ad oltre 4.000 euro, in base al prestigio della struttura stessa. In ambito pubblico, invece, lo stipendio si aggira intorno ai 2.500 euro. Cifre nettamente differenti e ben più alte possono essere guadagnate, invece, se si decide di lavorare come libero professionista.