Offri o cerchi lavoro? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





arredo bagno
arredo bagno

Lavorare come arredatore nel settore dell’arredo bagno.

C'è un arredatore in tutti noi? Non c'è!
Chiunque possieda una casa e molto orgoglioso di poterla mostrare in ordine e accogliente. Di solito, essa è condivisa con il vostro partner, e nella progettazione d'interni, le cose possono andare male.
Infatti la figura dell’arredatore di interni nasce proprio per questo motivo: suggerire la miglior soluzione d’arredamento per la casa in base alle caratteristiche e alle esigenze del cliente.
Con l’aiuto di un professionista del settore quindi, è possibile evitare molti inconvenienti nell’arredare la vostra casa, incluso l’arredo bagno.

Per esempio, a te piace audace e brillante, la tua altra metà ama colori rilassanti e cuscini morbidi e soffici. La maggior parte finisce la cosa con un compromesso ma spesso gli animi diventano molto accesi.
Cosa si può fare?

La figura del progettista e dell’arredatore di interni

Ci si può recare un un grande showroom d’arredo bagno, soprattutto nelle grandi città italiane (arredo bagno in Torino, Milano, Roma, etc..) e affidarsi ai consulenti esperti, che raccoglieranno la vostra esigenza e la trasformeranno in una proposta pratica per arredare il vostro bagno.

Beh, si cedere a ogni capriccio del vostro partner, ma non è certo giusto, vero? Si potrebbe anche essere l’"aggressore" e insistere che tutto è come desiderato, ma neanche questo è giusto. Per aiutare su questo piccolo dilemma, ascoltare i consigli dell’arredatore sicuramente porterà a qualcosa di buono e anche al giusto compromesso nei disaccordi di coppia.

Utilizzando il bagno come esempio dove ognuno ha la propria individualità, ricerca in questa stanza. Generalmente gli uomini sono quelli che vogliono entrare nella doccia, starci un paio di minuti e saltare fuori per farsi una rapida rasatura e poi andarsene.

Le donne invece tendono a servirsi di questo spazio per prendersi cura di sé e tendono a passare molto più tempo che in qualche altra stanza della casa. 

La prima cosa da fare e  da comunicare all’arredatore, è decidere i colori e questo può essere fatto facilmente visionando alcuni opuscoli. Quando hai deciso quali scegliere, è tempo di pensare a che tipo di doccia che si desidera. Dovete pensare a quanto spazio è necessario per garantire che la doccia sia comoda e non limitante.

Se si lavora insieme sulla scelta dei principali pezzi di arredamento necessari e che includono il vostro lavandino del bagno, così come gli specchi e armadietti, allora sarete sorpresi di quanto tutto lentamente inizierà a prendere forma.

Naturalmente, la via più semplice è quella di chiamare un progettista che può fare tutto il lavoro per voi. Sono addestrati a prendere le idee di entrambi e in un batter d'occhio sistemare tutto, facendovi risparmiare il rapporto! Tuttavia, ci saranno costi aggiuntivi e prima di assumere un progettista/arredatore, meglio far due conti in tasca, anche se spesso sono soldi veramente ben spesi!