Offri o cerchi lavoro? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Assistenza apparecchiature da laboratorio
Assistenza apparecchiature da laboratorio

Assistenza apparecchiature da laboratorio

Bisecco Elettromedicali propone, tra i vari servizi che caratterizzano la sua attività, anche la convalida delle sterilizzatrici, e in particolar modo la periodica convalida dei cicli di sterilizzazione, rilasciando tutti i documenti richiesti dalla legge e consegnandoli alla sede del cliente una volta completati i lavori. Le sterilizzatrici devono essere qualificate (con la convalida dei processi) prima dell'impiego di routine, mentre il personale deve essere aggiornato e qualificato in modo tale che conosca i metodi di sterilizzazione.

Perché è fondamentale la convalida delle sterilizzatrici

Il servizio di convalida sterilizzatrici è indispensabile per questioni di sicurezza. In particolare, il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro include tutte le norme riguardanti la classificazione degli agenti biologici per le attività che possono causare un'esposizione pericolosa e quindi vari tipi di infezione. Un elemento viene ritenuto sterile nel momento in cui è completamente privo di forme di vite. Nelle attività biosanitarie e farmaceutiche, nello specifico, si parla di sterilità per indicare gli elementi che vengono sottoposti a una sterilizzazione a vapore.

Lo strumento che viene impiegato per questo tipo di pratica è, appunto, la sterilizzatrice, nota anche come autoclave. La sterilizzatrice ha un funzionamento che può ricordare quello di una pentola a pressione, nel senso che porta l'acqua a bollire a temperature più elevate rispetto alla norma. L'autoclave sfrutta il principio dell'aumento di pressione per fare aumentare la temperatura di bollitura dell'acqua in modo tale da agevolare la distruzione e l'eliminazione dei microbi in un minor lasso di tempo.

Nel momento in cui viene rimossa l'aria da un contenitore ermetico, l'acqua che vi è presente evapora; poiché è impossibile che il vapore venga disperso, all'interno della camera la pressione aumenta. A un aumento della pressione corrisponde un incremento della temperatura di evaporazione dell'acqua stessa. Affinché si verifichi la sterilizzazione, è essenziale che il vapore penetri in ogni parte e rimanga in contatto con il materiale per un determinato periodo di tempo, evitando che restino delle sacche di aria. La convalida delle sterilizzatrici applicata dalla Bisecco Elettromedicali riguarda tutte le classi di autoclavi, le quali si distinguono a seconda delle capacità di gestire i vari carichi. In particolare, le autoclavi di classe N consentono di sterilizzare unicamente i carichi solidi non imbustati, mentre le autoclavi di classe B permettono di sterilizzare tutti i tipi di carico.

Esistono, per altro, anche le autoclavi di classe S, la cui capacità deve essere specificata di volta in volta dal costruttore. La convalida delle sterilizzatrici presuppone una serie di passaggi che vanno dall'accettazione in servizio fino alla qualificazione di prestazione periodica: solo con questi step si può essere sicuri che un'autoclave sia totalmente efficiente e sicura, in grado di svolgere la propria funzione in maniera ottimale e di garantire un ciclo il più possibile efficace.