Offri o cerchi lavoro? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Quanto guadagna un notaio
Quanto guadagna un notaio

Quanto guadagna un notaio? Ecco una delle professioni più redditizie d'Italia

Il notaio rappresenta una professione spesso molto invidiata. Per quale motivo? Semplicemente perché la maggior parte delle persone riconosce in questa mansione uno scarso sforzo ma comunque una elevatissima ricompensa: ovvero uno stipendio da urlo. Ed effettivamente a queste persone non si può dar torto per quanto riguarda gli stipendi dei notai, è anche vero però che queste figure professionali assumono sulle proprie spalle delle responsabilità davvero importanti. Ma quindi, quanto guadagna un notaio? Oggi lo scopriremo insieme.

Innanzitutto un notaio è colui che ha conseguito un lungo percorso di studi, ovvero colui che per 5 anni ha studiato giurisprudenza e poi si è laureato. Ma non finisce qui, per diventare notaio è necessario conseguire un periodo di praticantato presso un altro notaio, della durata di 18 mesi. Infine è indispensabile svolgere un concorso notarile, promosso dal Ministero della Giustizia.

Questo esame prevede due prove:
- Un test scritto, suddiviso a sua volta in altre prove teorico-pratiche: un atto di ultima volontà, uno di diritto commerciale e un altro atto a scelta.
- Un test orale che verte sulle seguenti materie: diritto civile, commerciale; disposizione sull'ordinamento del notariato e degli archivi; tributi sugli affari.
- Se superato l'esame, la nomina a notaio viene effettuata dal Direttore generale della giustizia civile del Ministero della giustizia. A questo punto è possibile iscriversi all'albo dei notai.

Siamo arrivati ora al punto forte: dopo aver intrapreso questo lungo percorso, ed essere finalmente arrivato all'obbiettivo, quanto guadagnerà un notaio? I suoi sforzi saranno ricompensati? Oggi abbiamo la risposta: assolutamente si, i suoi sforzi e sacrifici saranno molto ricompensati.

Un libero professionista può infatti arrivare a guadagnare anche 600.000 euro all'anno, una cifra che dà quasi le vertigini. In realtà però la media italiana è sui 100.000 euro l'anno. Ovviamente essendo un libero professionista il guadagno del notaio subirà delle importanti flessioni, in base al suo numero di clienti. A parità di laurea e di anni impiegati per iniziare la professione quindi, un notaio guadagna molto di più di un avvocato. Anch'esso laureato in giurisprudenza e anch'esso obbligato a svolgere un periodo di praticantato e un esame di stato.

Fonte: www.affarimiei.biz