Offri o cerchi lavoro? REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Master formativo
Master formativo

Master formativo: come scegliere quello giusto

Dopo anni e anni di studio, sembra di non arrivare mai a mettere la parola fine al proprio personale percorso di formazione. Dopo la scuola dell’obbligo, sempre più giovani scelgono di proseguire gli studi optando per un corso universitario. Che sia quinquennale o triennale più i due anni di specialistica, l’Università è diventata una via determinanti per la formazione di sempre maggiori professioni dei più variegati settori, dalla comunicazioni all’informativa, dall’economia all’ingegneria, dalle professioni sanitarie alle scienze motorie. Ma le ambizioni, la volontà di specializzarsi ulteriormente e l’interesse verso determinate materie spingono molti giovani a frequentare un master che può rappresentare il ponte tra il mondo della formazione e quello del lavoro.

Valutazioni da fare prima della scelta

  Ma come si sceglie un master? Come si può individuare quello più giusto per il nostro futuro? Come individuare l’ente formativo più valido? Come intravedere delle speranze per il proprio futuro lavorativo? Domande inevitabili e lecite che ogni persona si pone una volta che ha concretizzato l’intenzione di voler trovare un master da frequentare per la propria crescita personale, culturale e professionale. Quando di cerca un master ci si affida spesso a internet, ci sono tantissimi siti, moltissimi enti, una marea di forum e una miriade di vademecum. Non è sempre facili districarsi nell’individuazione dei più accreditati.

Allora, per individuare il master giusto, come consiglia l’esperto per la formazione manageriale Mauro Meda, bisogna sempre prendere in considerazione le edizioni precedenti per valutarne le caratteristiche, la qualità, gli esiti e i commenti di chi l’ha già frequentato. Interessante, inoltre, potrebbe essere determinare la sinergia dell’ente formativo con il tessuto produttivo locale, nazionale o internazionale per intravedere dei possibili sbocchi occupazionale post corso. Da preferire i master con stage che dividano adeguatamente la formazione in aula e quella sul campo.

Da tenere in considerazione le percentuali dei frequentanti che a seguito del master hanno ottenuto un effettivo contratto di lavoro, facendo attenzione a quei placement gonfiati includendo chi ha ottenuto solo uno stage. Infine, selezione degli studenti, obiettivi chiari e docenti rinomati rappresentano dei punti a favore nella scelta del master. Nota dolente il prezzo: i master variano dai 5 ai 20 mila euro, non significa però che un corso economico sia poco credibile o uno costosissimo dia garanzie certe per il futuro.

Insomma, la scelta di un master giusto è la summa di tutte queste variabili. La fretta non serve, frequentare un master è una scelta che richiede un impegno economico e di tempo non trascurabile. Quindi prendiamoci il nostro tempo e iniziamo a cercare quello giusto.